La professione del Business Unit Manager

Business Unit Manager

Chi è il Business Unit Manager?

Il Business Unit Manager (BUM) è un professionista dell'analisi finanziaria. Il suo obiettivo principale è quello di migliorare il fatturato e limitare le possibili perdite dell'azienda. Tre parole d'ordine fanno parte del suo lavoro quotidiano: pianificazione, gestione del budget e team.

Lavora per lo più all'interno di strutture come negozi, centri di distribuzione (supermercati, ipermercati o negozi dedicati), agenzie o compagnie di assicurazione, banche, ecc.

Dovendo stabilire gli obiettivi che devono essere raggiunti dal suo team di vendita, elabora la strategia di vendita prima di sottoporla alla Direzione Generale.

Sotto l'egida del Direttore Commerciale partecipa attivamente al monitoraggio delle operazioni commerciali avvalendosi di soluzioni innovative come le tecniche di negoziazione e di vendita. In questa veste presenta le "cifre" dell'azienda: margine, spese e fatturato.

Per poter svolgere con successo le sue mansioni ha bisogno di conoscere in ogni dettaglio come funziona l'azienda in cui opera.

Qual è il suo ruolo?

Il Manager di BU è un "jack-of-all-trades": sovrintende a tutte le funzioni dell'azienda.

Garante dei profitti, dedica tutto il suo tempo allo sviluppo commerciale dell’impresa per la quale lavora.

La sua funzione è considerata fondamentale in quanto fa da ponte tra i vertici e i team che operano sul campo. È il principale responsabile del team di vendita e della loro attività al livello personale e collettivo. Il suo lavoro quotidiano consiste nella gestione della squadra, nel riferire ai suoi superiori e nell'interfacciarsi con diversi interlocutori. Deve essere in grado di gestire la situazione senza imporre un ruolo dittatoriale al personale.

Quali sono gli obiettivi che deve conseguire?

Le missioni di un Business Unit Manager variano notevolmente a seconda del contesto organizzativo e tecnico dell'azienda e dalle dimensioni del team sotto la sua responsabilità.

Definire e attuare la strategia commerciale

È la sua mansione principale. Questa strategia viene elaborata in linea con gli orientamenti strategici dell'azienda. A tal fine deve sviluppare canali di distribuzione e di comunicazione, mostrare reattività in termini di promemoria, combinando al contempo Loyalty e Prospecting. Deve passare attraverso l'analisi delle forze interne con riferimento all'aspetto qualitativo e quantitativo delle vendite.

Una volta completata questa fase definisce un piano d’azione, scegliendo il momento giusto, i prodotti giusti e le prospettive giuste. Infine, coinvolge tutta la sua squadra creando un database centralizzato da cui attingere: è una miniera d'oro, il vero capitale della società!

Gestione delle attività

Per il successo del progetto è essenziale che il Business Unit Manager abbia un reale potere decisionale, avendo in carico molteplici compiti. Deve garantire le prestazioni del team di progetto, monitorando sistematicamente indicatori quali margine, fatturato, ecc. Una corretta gestione del progetto consente di risparmiare denaro e tempo e assicura che le scadenze vengano rispettate.

Gestione del personale

Il Business Unit Manager è responsabile dell'assegnazione dei compiti al suo team. È in grado di stabilire chi sia più qualificato per svolgere un determinato compito. Deve garantire che il lavoro venga svolto bene, in maniera puntuale ed efficiente.

È anche responsabile del reclutamento all'interno dell'azienda. Il suo obiettivo è quello di trovare le persone giuste per le posizioni in questione e di aiutarle ad evolversi attraverso la formazione, con un unico obiettivo in mente: lo sviluppo dell'azienda.

Follow-up ordini

Il Business Unit Manager può occuparsi del follow-up degli ordini, negoziando i prezzi migliori con i diversi fornitori. Contemporaneamente verifica che i prodotti ricevuti siano conformi a quelli ordinati.

Formare, animare e motivare il personale di vendita

Il Business Unit Manager può organizzare sessioni di formazione a beneficio dei suoi dipendenti. Questa opzione è necessaria per migliorare le prestazioni dell'azienda. Allo stesso tempo deve essere intrapresa una regolare attività di monitoraggio e controllo del lavoro di ogni dipendente. Il BU Manager può motivare i suoi gruppi di lavoro essendo motivato lui stesso; può creare delle sfide a squadra per un periodo di tempo limitato, per innescare collaborazione tra gli attori.

Il Business Unit Manager sa come correggere (se sono stati commessi errori) senza danneggiare il suo interlocutore. Ma sa anche come ringraziare e valorizzare i suoi dipendenti. Pertanto, può organizzare eventi festivi più volte all'anno (feste, piccoli seminari, team building, ecc.). Questi momenti di convivialità al di fuori del contesto professionale rafforzano la coesione del team, favorendo gli scambi positivi sul lavoro.

Risultato: un ambiente di lavoro piacevole e una maggiore produttività.

Quali sono i requisiti per diventare BU Manager?

Sintesi delle competenze per questo lavoro:

  • Capacità di gestione del team
  • Capacità di ascolto
  • Saper guidare una squadra
  • Facilità relazionale
  • Saper gestire lo stress

In generale questo lavoro è considerato ben retribuito e offre anche possibili e reali evoluzioni all'interno di un'azienda. Partecipando alla definizione della strategia finanziaria dell'azienda, il Business Unit Manager deve preparare il budget necessario e anticipare i possibili sviluppi del mercato. In relazione a ciò, deve identificare le spese dell'azienda.

Deve anche avere una forte resistenza allo stress in quanto è il principale responsabile del raggiungimento degli obiettivi aziendali. Questo si traduce in un forte coinvolgimento con le squadre sul campo.

Deve saper stabilire le priorità ed essere reattivo per risolvere rapidamente tutti i problemi.

Deve anche avere la capacità di riuscire a dirigere e motivare il team per raggiungere l'obiettivo, ma anche di coordinare più progetti e perdipiù con diversi stakeholder.

Infine, il BU Manager deve avere eccellenti capacità di comunicazione. Pur essendo autonomo deve stabilire una comunicazione quotidiana con il suo team. Essendo l'interfaccia tra i rappresentanti di vendita e la direzione, non ha paura di comunicare oralmente o per iscritto.

Deve possedere un ottimo spirito organizzativo: la gestione di un centro di profitto porta il manager a prendere un gran numero di decisioni. Per non essere colto alla sprovvista e per agire in modo efficiente, deve essere organizzato e rigoroso.

Quale formazione occorre?

Le scuole di business, finanza, audit e management possono offrire una formazione adeguata per i futuri Business Unit Manager. Questi corsi di formazione sono disponibili dopo il conseguimento di una laurea triennale o di una licenza professionale.

Viene preferito un profilo più esperto, poiché le esigenze del datore di lavoro in termini di esperienza stanno diventando sempre più impegnative.

Ci sono molte opportunità di sviluppo nella carriera di un Business Unit Manager, come l’accesso a posizioni nel reparto acquisti o nel marketing. Grazie alla sua esperienza sarà in grado di gestire grandi unità, di supervisionare l'attività di diversi centri di profitto o di ricoprire posizioni dirigenziali internazionali.

Con un background nel mondo degli affari o nella gestione, gli ingegneri saranno posti a capo di un'unità dipendente da un'azienda industriale.

Corsi consigliati