Tutti i corsi a catalogo interaziendali Cegos a partire dal 19 ottobre saranno erogati esclusivamente in modalità Virtual Classroom. Scopri il flusso d’aula.

Le professioni delle Risorse Umane: Il Responsabile della selezione

Responsabile della selezione

Chi è il Responsabile della selezione?

Il Responsabile della selezione (RS) è a capo dell'implementazione delle politiche aziendali di assunzione e selezione. Iniziamo col definire innanzitutto, in base alla gerarchia, le posizioni da occupare e successivamente trovare i profili più idonei.
Chi ricopre questo ruolo ha il compito di assicurarsi che i candidati selezionati siano in perfetta armonia con i requisiti specifici richiesti e gestire il processo di assunzione in tutte le sue fasi: dalla ricerca iniziale alla selezione dei candidati fino all'onboarding.

Qual è il ruolo di un Responsabile della selezione?

Il Responsabile della selezione può lavorare per una specifica azienda o per un'organizzazione la cui attività è correlata al reclutamento e alla selezione. Può svolgere, quindi, la sua attività internamente o esternamente.
Se il compito è trovare profili per la sua azienda, significa che deve avere una vasta conoscenza dell’ambiente in cui opera e delle persone che lo compongono. Se, invece, si tratta di un'esternalizzazione del servizio, occorre soddisfare le esigenze e le richieste espresse dal cliente.
Nelle agenzie di lavoro temporaneo o specializzate in selezione e assunzione l’RS è responsabile di contattare i candidati. Grazie alla descrizione delle mansioni fornita dalle aziende clienti, il Responsabile della selezione è in grado di proporre i profili più adatti.

Quali sono gli obiettivi che il Responsabile della selezione deve conseguire?

Insieme al resto del dipartimento Risorse umane, l'obiettivo principale dell’RS è trovare i profili più adatti alla propria azienda o a quella del cliente. In generale, la sua missione può essere suddivisa in due fasi: definizione di una politica di selezione e assunzione dei candidati.

Definire le necessità umane con i superiori

Il cuore strategico di ogni azienda è il suo capitale umano. Il Responsabile della selezione è colui il cui obiettivo è fornire all'azienda i dipendenti necessari per il suo corretto funzionamento. Deve garantire un numero sufficiente e adeguato di persone, ma al tempo stesso assicurarsi che siano impiegati qualificati e motivati. Il connubio migliora sia la produttività che la distribuzione commerciale dell'azienda, grazie ad un’efficace forza vendita.
L’RS collabora strettamente con i suoi superiori nello sviluppo della pianificazione delle Risorse Umane a medio e lungo termine.

L'importanza di un piano delle Risorse Umane

Il Responsabile della selezione sviluppa un piano delle Risorse Umane per allineare le proprie funzioni alla strategia aziendale, monitorandone costantemente le politiche. Questo piano consente di effettuare delle simulazioni per analizzare possibili lacune tra le risorse umane necessarie e gli obiettivi da raggiungere. Attraverso esso il dipendente viene coinvolto in un progetto di sviluppo professionale e può rivelare le differenze tra le risorse utilizzate dall'azienda e le sue reali esigenze.

I metodi del piano delle Risorse Umane

Quando si analizza la situazione di un'azienda viene effettuata una classificazione del lavoro. In un'azienda si possono trovare sia contratti temporanei che a tempo indeterminato; entrambi però costituiscono il capitale umano totale dell'organizzazione. In questo modo il Responsabile della selezione è in grado di definire le descrizioni delle mansioni, che facilitano il processo di selezione o l'adattamento dei nuovi dipendenti alle proprie responsabilità.
Va segnalato che la forza lavoro da pianificare dipende dalla strategia, la quale deve assicurare una valutazione continua e anticipata delle esigenze.

Creare e condividere offerte di lavoro

Il Responsabile della selezione possiede la capacità di comunicare sia parlando che scrivendo, una dote essenziale per pubblicare annunci di offerte di lavoro, in cui è necessario trasmettere informazioni interessanti, che incuriosiscano i candidati, prestando attenzione non solo alla forma ma anche al contenuto.
I canali a disposizione sono vari: stampa, bacheche di lavoro, Linkedin, ecc.
La struttura dell'annuncio deve includere i seguenti elementi:

  • una breve introduzione;
  • le responsabilità associate alla posizione;
  • tratti della personalità desiderati;
  • remunerazione;
  • posizione geografica dell'azienda;
  • settore di attività.

Ricevere e classificare i curriculum in base ai posti vacanti

Il Responsabile della selezione scarta i profili che non corrispondono a ciò che sta cercando. Fin dall'inizio avrà definito chiaramente gli elementi necessari per la selezione. Sulla base della descrizione del lavoro il candidato saprà rapidamente se è idoneo o meno a candidarsi.

Condurre test e interviste con i candidati

Ricevendo diversi candidati per lo stesso lavoro, deve omogeneizzare i dati su di essi in modo da agevolare il processo di confronto ed individuare il più adatto. L’RS utilizza un modello che menziona le informazioni più importanti sul candidato - esperienze, background, aspettative, motivi per cui ha lasciato la sua ex società - e in cui esprime un’opinione sulle debolezze del possibile futuro collega e i requisiti salariali.

Quali sono i requisiti per diventare Responsabile della selezione?

Il Responsabile della selezione avrà a che fare con molti candidati durante la sua carriera professionale. Durante i colloqui farà affidamento sul suo spirito di osservazione e di ascolto; essendo particolarmente analitico e sintetico, cercherà di non favorire un candidato a spese di un altro per motivi puramente soggettivi. L’RS deve avere eccellenti qualità umane e deve avere capacità comunicative eccezionali poiché parteciperà spesso a forum di lavoro e una delle principali occupazioni saranno proprio le interviste.

Quale formazione occorre per diventare Responsabile della selezione?

È importante che il Responsabile della selezione abbia un'esperienza pertinente svolta in ambito Risorse Umane (almeno 3 anni). Dovrebbe anche avere familiarità con le interviste telefoniche e avere una solida base in psicologia del lavoro.

Noi di Cegos possiamo offrire la formazione adatta per padroneggiare le competenze necessarie per gestire i talenti e selezionare le persone.

Scopri i corsi: