Tutti i corsi a catalogo interaziendali Cegos a partire dal 19 ottobre saranno erogati esclusivamente in modalità Virtual Classroom. Scopri il flusso d’aula.

Stress: quanto ne sai? - test Cegos

06/02/2020

A tutti capita di confrontarci con il fenomeno dello stress. Lo stress si genera ogni volta che un individuo compie uno sforzo per adattarsi all'ambiente o a dei cambiamenti ed esistono indicatori fisici e psichici a rilevarlo.

Lo stress lavoro-correlato può quindi interessare potenzialmente ogni luogo di lavoro e ogni lavoratore, poiché è causato da aspetti diversi, strettamente connessi con l’organizzazione e l’ambiente.

Comprenderlo è importante per poterlo gestire al meglio. Ogni lavoratore, soprattutto i manager, dovrebbe essere in grado di monitorare il proprio ed altrui grado di esposizione allo stress. In questo modo si potrebbe gestire in maniera attenta sia il nostro rischio sia quello delle persone con cui collaboriamo.

In ogni azienda ci si deve impegnare nel creare un ambiente lavorativo sicuro, gradevole, attrattivo e valorizzante. Bisogna infatti essere consapevoli che la condizione di benessere e salute organizzativa è fondamentale per raggiungere elevati livelli di performance aziendali,  insieme ad una adeguata soddisfazione dei lavoratori che deriva anche da un buon equilibrio tra la loro vita lavorativa e vita privata.

Si tratta di una competenza che ha ragioni di business, etiche, normative e di efficacia processuale. Non va infatti dimenticato che in Italia il vigente quadro normativo obbliga i datori di lavoro a valutare e gestire il rischio stress lavoro-correlato al pari di tutti gli altri rischi. Si tratta del recepimento dei contenuti dell’Accordo europeo sullo stress lavoro correlato del 2004.

Come abbiamo detto, la base per gestire lo stress è conoscerlo. Ecco un questionario per verificare il tuo livello informativo raggiunto in merito allo stress!

Che cos'è lo stress?

Lo stress è una condizione che riguarda l’equilibrio dinamico tra le richieste ambientali e le abilità individuali richieste per gestirle. Sino ad un certo livello la pressione è uno stimolo, una spinta motivazionale. Oltre, si genera frustrazione, sfinimento e peggioramento delle prestazioni. Lo stress può produrre effetti diversi sulle persone.

  • L'eustress (dal prefisso greco "eu" che significa "bene " o "giusto") è lo stress positivo, di livelli gestibili e durata ragionevole, accompagnato da emozioni positive come il piacere, la soddisfazione e l'eccitazione.
  • Il distress (dal prefisso greco "dys" che significa "cattivo") è uno stress negativo che proviene da una situazione di stimolo insufficiente o eccessivo e che dura per troppo tempo. Produce prima sensazioni spiacevoli, quindi danno fisico e stanchezza che possono sfociare in malattie.

Lo stress lavoro-correlato

Lo definiamo come “la reazione avversa che le persone hanno quando sono sottoposte ad una pressione che risulta eccessiva per le loro caratteristiche”. La modalità in cui le persone gestiscono lo stress dipende dalla loro personalità e dalle competenze acquisite nell’arco delle proprie esperienze. Lo stress nel luogo di lavoro può essere amplificato anche da fenomeni esterni quali problemi familiari, difficoltà relazioni, problemi economici. Si tratta di fattori che devono essere considerati nella comprensione dei comportamenti nei luoghi di lavoro.

Desideri approfondire il tema?

Contattaci per sviluppare la tematica nella tua azienda attraverso progetti ad hoc.