Tutti i corsi a catalogo interaziendali Cegos a partire dal 19 ottobre saranno erogati esclusivamente in modalità Virtual Classroom. Scopri il flusso d’aula.

Cegos sostiene il Comitato Italiano per il WFP nel Programma di Alimentazione Scolastica

Pubblicato il : 11/12/2019

In una società in costante cambiamento, è fondamentale guardare al futuro.

Cegos si impegna quotidianamente nel dare il proprio contributo alla trasformazione e allo sviluppo, sia aziendale che personale. Ognuno di noi possiede talenti e competenze da arricchire e desideriamo perciò affiancare, orientare e sostenere le persone nel proprio percorso di crescita.

Questo dovrebbe essere un diritto di tutti, anche di coloro che vivono nei Paesi più poveri del mondo e non hanno accesso a istruzionesalute e nutrizione adeguati. In particolare, la scuola è il luogo dove si costruiscono le fondamenta per il futuro in ogni paese e si formano le future generazioni.

Ancora oggi, tantissimi sono i bambini che, per via di malnutrizione e povertà, non sono in grado di studiare e frequentare regolarmente le lezioni, non avendo quindi la possibilità di far parte del mondo di domani.

Per questo motivo, in collaborazione con il Comitato Italiano per il World Food Programme, Cegos Italia anche quest’anno dimostra il suo impegno in ambito formativo nei Paesi in via di sviluppo, sostenendo nuovamente il Programma di Alimentazione Scolastica del World Food Programme, l’Organizzazione delle Nazioni Unite che combatte la fame nel mondo.

Cegos ha infatti scelto di donare un contributo equivalente a 25.000 pasti scolastici nutrienti per altrettanti bambini tra i più poveri. Il WFP – che nel 2018 ha garantito pasti a scuola ad oltre 16,4 milioni di bambini in 71 Paesi – distribuisce nelle scuole colazione, pranzo o entrambi e i pasti nutrienti vengono preparati nelle scuole o dalle comunità locali.

Il cibo distribuito dal WFP rappresenta per le famiglie un forte incentivo a mandare con regolarità i figli a scuola, poiché spesso è l’unico pasto regolare che un bambino riceve durante il giorno.

Per questo, Cegos è convinta di aver fatto la differenza nella vita di moltissimi bambini e di averli aiutati nello sviluppo delle loro potenzialità, e continuerà a farlo appoggiando la più grande organizzazione umanitaria del mondo.

Grazie a questa iniziativa, Cegos sostiene concretamente l'Obiettivo 2 “Fame Zero” - tra i 17 Obiettivi di Sviluppo Sostenibile dell’ONU per migliorare la vita delle persone entro il 2030 - che si propone di porre fine alla fame, raggiungere la sicurezza alimentare, migliorare la nutrizione e promuovere un’agricoltura sostenibile.


Il Comitato Italiano per il WFP è l’organizzazione senza scopo di lucro che sostiene con attività di sensibilizzazione e raccolta fondi le operazioni di emergenza umanitaria e i programmi di sviluppo del World Food Programme (WFP), l’Agenzia umanitaria delle Nazioni Unite che lavora in oltre 80 paesi nel mondo, sfamando le persone colpite da conflitti e disastri naturali e gettando le basi per un futuro migliore.

Per chi volesse sostenere i bambini, è possibile donare al Comitato Italiano per il WFP attraverso il link o utilizzando i seguenti riferimenti:

c/c Banca Popolare di Sondrio ag. 22 - IBAN: IT17K0569603222000002200X64

Intestato a: Comitato Italiano WFP (Onlus)

CAUSALE: [nome azienda] per i pasti a scuola (inserire un contatto email per ricevere la ricevuta fiscale*)

*Le donazioni al Comitato Italiano per il WFP godono di agevolazioni fiscali:

DONATORE PERSONA FISICA: le donazioni effettuate alle Onlus godono dei seguenti benefici fiscali nei limiti e alle condizioni previste dalle vigenti normative e prassi: sono detraibili dall'imposta lorda per un importo pari al 30% dei valori erogati per un importo complessivo in ciascun periodo d’imposta non superiore ad Euro 30.000 (Art. 83 del D.Lgs. 3 luglio 2017 n. 117); sono deducibili le donazioni, in denaro o in natura, effettuate a favore delle Onlus, per un importo non superiore al 10% del reddito complessivo dichiarato. Se la deduzione supera il reddito complessivo netto, l’eccedenza può essere portata in avanti nei quattro periodi d’imposta successivi, fino a concorrenza del suo ammontare. I benefici non sono cumulabili tra loro.

DONATORE PERSONA GIURIDICA O IMPRESA: le donazioni effettuate alle Onlus godono dei seguenti benefici fiscali nei limiti e alle condizioni previste dalle vigenti normative e prassi: sono deducibili dal reddito le donazioni in denaro o in natura effettuate a favore delle Onlus fino al 10% del reddito d’impresa dichiarato (Art. 83 del D.Lgs. 3 luglio 2017 n. 117). Qualora la deduzione sia di ammontare superiore al reddito complessivo netto (vale a dire, al netto di tutte le deduzioni), l’eccedenza potrà essere computata in aumento dell’importo deducibile dal reddito complessivo dei periodi di imposta successivi ma non oltre il quarto e fino a concorrenza del suo ammontare. Il regime di favore descritto non è cumulabile con altre analoghe agevolazioni fiscali, previste a fronte delle medesime erogazioni liberali.

Il WFP e il Comitato Italiano per il WFP non promuovono nessun prodotto o servizio