La professione del Formatore Digitale

Chi è il Formatore Digitale

È un formatore di "nuova generazione" che lavora esclusivamente online. Il mondo digitale non ha segreti per questo trainer 2.0 che è anche conosciuto come consulente di formazione, progettista di e-learning, responsabile di progetti di apprendimento digitale o designer di esperienze di apprendimento.

A differenza del tradizionale metodo di formazione in aula, il Formatore Digitale (FD) utilizza un metodo diverso di insegnamento. Agisce come un catalizzatore di apprendimento. Poiché i metodi di apprendimento sono vari e numerosi (Spoc, Mooc, classi virtuali, ecc.), è più facile per il trainer sviluppare un modulo di formazione che corrisponda in modo specifico al livello di competenza dei partecipanti.

Il discente diventa così l'attore principale all'interno della propria evoluzione formativa. Al contrario, in una formazione tradizionale in aula, rimane passivo. Può quindi progredire al suo ritmo e scegliere di migliorare all'interno di un modulo piuttosto che in un altro. Attraverso la partecipazione vive un'esperienza sociale particolarmente stimolante.

È per queste ragioni che la maggior parte delle aziende ha adottato l'apprendimento misto, un formato che combina sia metodi di apprendimento face to face che digitali. L'apprendimento digitale, per il suo facile accesso alle risorse e per i suoi numerosi aspetti positivi, è un metodo di apprendimento che impatta positivamente sulla memorizzazione e sull'efficacia della formazione.

Qual è il suo ruolo

Il Digital Trainer indossa molti "cappelli". Con l'avvento delle nuove tecnologie digitali il suo ruolo è stato modificato, portando ad un cambiamento radicale relativamente alla sua cultura e al suo modo di porsi. Attualmente, le qualità che lo contraddistinguono sono tratte sia dalla cultura dei dati che dalla culturadel lavoro agile. In altre parole, il FD legge i dati e comprende appieno le loro sinergie. Padroneggiando questi strumenti alla perfezione offre ai discenti un'esperienza utile e di forte impatto.

L'apprendimento digitale è visto come un grande vantaggio per le aziende che desiderano formare i loro dipendenti. I costi relativi ai viaggi dei formatori diminuiscono notevolmente. Una o due sessioni di formazione possono essere sufficienti. Riducendo il numero di sessioni, sia il FD che l'azienda possono risparmiare significativamente.

Con un semplice computer e una connessione internet, è facile per il Digital Trainer progettare un modulo di e-learning. Può riutilizzare lo stesso contenuto per diverse sessioni di formazione. Le modifiche possono essere apportate al contenuto in qualsiasi momento, indipendentemente dal luogo in cui ci si trova. Questo permette l'ammortamento dei costi relativi alla creazione dei moduli di e-learning e al FD di sviluppare un portafoglio di formazione strutturato.

Questa recente professione non è ancora stata registrata nella National Directory of Professional Certifications o RNCP. Tuttavia, include 4 ruoli chiave:

Speaker

Il Formatore Digitale veste il ruolo di speaker di fronte alla telecamera. Deve parlare di fronte ad un pubblico attento ad ogni sua azione. Affinché queste abbiano un impatto efficace sui discenti, deve essere convincente.

Ingegnere dell'educazione

Il Digital Trainer studia, crea, produce e implementadispositivi didattici e corsi di formazione digitale che soddisfano gli obiettivi di formazione. Deve quindi prendere in considerazione diversi parametri, come il numero e il profilo dei discenti, le risorse disponibili, ecc. Deve studiare il progetto educativo da diversi punti di vista: economico, finanziario, tecnico e sociale. In altre parole sostituisce il progettista dei moduli o dei corsi di formazione. Progettare un quiz cartaceo non è affatto la stessa cosa che creare un quiz online.

Sviluppatore web (Digital MOA Management)

In certe situazioni, il Digital Trainer diventa il responsabile del progetto. Gestisce l'aspetto funzionale di un progetto web. In questo senso, aiuta l'azienda a definire le sue priorità. Introduce nuove idee che migliorano le prestazioni e la produttività dell'azienda. Necessita conoscere bene gli affari dell'azienda per poter gestire i dipendenti nel miglior modo possibile. Il learning experience designer può coordinare il lavoro degli impiegati formandoli sull'utilizzo degli strumenti digitali per progettare ed erogare la migliore formazione. Tuttavia, questo processo di apprendimento richiede tempo. Il FD può quindi collaborare con il dipartimento IT per gestire il flusso dei dati.

Catalizzatore della formazione

Animare una community su un social network non è la stessa cosa che animarla in un luogo fisico. I mezzi utilizzati sono infatti diversi. È necessario avere un ottimo spirito relazionale ed essere un eccezionale comunicatore. In questo caso, il Digital Trainer è più simile ad un Community Manager. È tenuto a creare contenuti attraenti ed è il responsabile della loro distribuzione online. Deve assicurarsi quotidianamente che questo contenuto sia dinamico. È quindi allo stesso tempo l'interlocutore degli utenti di Internet e il regolatore della community.

Quali sono gli obiettivi che il Trainer deve conseguire?

Il Formatore Digitale fornisce un vero valore aggiunto all'azienda grazie ai dati che condivide con i dipendenti. Inoltre, questi dati, permettono di visualizzare continuamente la competenza acquisita dai discenti. Il FD offre corsi su misura che si allineano alle reali esigenze individuali o collettive dei dipendenti. È coinvolto nei corsi di formazione dalla "A" alla "Z".

Prima della formazione

Il consulente della formazione raccoglie tutti gli strumenti digitali e tutti i dati ad essa associati per rafforzare la formazione che fornisce. Questa fase è precedente alla formazione vera e propria. Il FD usa quindi la sua creatività per trovare formule che suscitino l'interesse dei partecipanti.

Il momento della formazione

Durante la formazione, gli strumenti digitali aiutano il Digital Trainer ad identificare ogni discente. Grazie a questi strumenti, può conoscere qual è il livello di difficoltà riscontrato in relazione al processo formativo. I partecipanti hanno un facile accesso ai materiali del corso che possono essere scaricati in pochi clic. Le informazioni sono reperibili in tempo reale. Il FD può quindi raccogliere ed analizzare le valutazioni di ogni discente ed inviarle successivamente ai loro superiori.

Dopo la formazione

La valutazione dei partecipanti permette di ottenere dati utili ed utilizzabili. La formazione può quindi essere riadattata in base al singolo discente. Una volta che il partecipante prende conoscenza di questi dati, può allora concentrarsi sui suoi appunti, sui punti ottenuti e sulle risposte date. L'obiettivo finale è quello di rendere la formazione dinamica e coinvolgente. I discenti devono imparare e "divertirsi" allo stesso tempo. Quanto appreso rimarrà così saldamente impresso nella loro memoria.

Le qualità e le competenze richieste

Competenze necessarie per vestire questo ruolo:

  • Essere confidenti con gli strumenti creativi
  • Sapere parlare in pubblico
  • Sapere ascoltare
  • Sapere condurre una riunione

Il Digital Trainer deve trovarsi a suo agio con l'utilizzo di PowerPoint e di altri strumenti che permettono una migliore interazione. Deve avere completa padronanza degli strumenti più utilizzati, come Klaxoon, Kahoot, Sli.do, Magency, Plickers, Wooclap, Explee, Moovly, Powtoon, Prezi, ecc. Lui o lei deve saper utilizzare le attrezzature d'aula che sono state ora trasformate in Learning Labs.

Come un vero animatore d'aula, il FD sa come mettere in comunicazione tra loro gruppi diversi. Per un gruppo di 10 o più persone, si richiede che lui o lei abbia spiccate capacità di animazione di gruppo. D'altra parte, per gruppi da 2 a 5 persone, agisce come un formatore. Per un gruppo di 30 persone o più, diventa invece un conduttore di seminari o conferenze.

Il progettista di e-learning deve quindi avere buone capacità di coaching. Tuttavia, deve anche essere un ottimo ascoltatore. Poiché lavora con diverse persone allo stesso tempo, le opinioni e gli approcci sono diversi.

Il Digital Learning Project Manager deve essere in grado di destreggiarsi tra le sue capacità di benevolenza, valutazione ed empatia. Deve anche saper reagire ai feedback negativi. Deve assicurarsi che ogni discente sia seguito qualora venga rilevato un calo di motivazione.

Come diventare Formatore Digitale

Per i neolaureati in scienze dell'educazione che cercano lavoro, questo è un settore di attività che può rivelarsi "promettente". I profili più ricercati in questo campo sono:

  • Professionisti della formazione face to face (che saranno pronti a passare al digitale nel settore commerciale e formativo)
  • Fornitori di servizi formativi (blogger, professionisti, youtuber, ecc.) atti a professionalizzare le loro pratiche e a concentrarsi sulla formazione.

Le nuove figure digitali richiedono nuove competenze che bisogna imparare a conoscere. Attraverso la nostra formazione siete sicuri di fare la scelta giusta. I nostri corsi vi permetteranno di acquisire le competenze necessarie per fornire contenuti ai discenti sia offline che online.

Scopri i corsi:

Train the digital trainer

Distance learning

Training Manager: il ruolo del responsabile della formazione

Corsi consigliati