Fino al 31 agosto tutti i corsi in aula sono disponibili esclusivamente online in edizione Virtual Classroom. Scopri il flusso d’aula.

GDO e Retail: case study

Cosa si intende per settore Retail?

Parlare dell’ambito Retail non è semplice per la vastità di settori che accoglie al suo interno. In generale, con Retail si intendono tutte le attività di vendita dirette al consumatore finale da parte di una azienda. I beni acquistati, per uso personale e familiare (da non confondere quindi con la vendita all’ingrosso), vanno dagli alimentari, ai beni di consumo, a quelli durevoli. Che si tratti di fare la spesa al supermercato o al discount, acquistare un elettrodomestico, fare shopping in un negozio monomarca o visitare un temporary shop, tutto fa parte della macro-esperienza offerta dal Retail.

caratteristiche settore gdo e retail

I trend del settore Retail

L’esperienza non si limita tuttavia alla visita “fisica” del consumatore in un punto vendita. Se già prima i retailer raramente si affidavano ad un solo canale per la vendita dei propri prodotti ma affiancavano una e-commerce per catturare i consumatori sul web, ora con i recenti sviluppi legati all’emergenza sanitaria hanno reso vitale la presenza online.

Situazioni di crisi ed eccezionalità a parte, l’e-commerce risponde anche ad un altro trend ormai consolidato e fondamentare per l’esperienza cliente: la personalizzazione. La tecnologia permette di customizzare i prodotti, le offerte e le comunicazioni con buona precisione e grande risparmio di tempo, continuando ad alimentare la fedeltà degli acquirenti anche al di fuori del punto vendita (e fino al successivo incontro).

Che si tratti di un mercato complesso e altamente competitivo è evidente: la tecnologia segna un confine tra chi è al passo coi tempi e chi rischia di rimanere indietro e l’Italia in particolare, con le sue numerose realtà piccole e frammentate, può non rendere semplice il percorso di digitalizzazione.

Non solo il divario digitale, ma anche la crisi dei consumi, ora più evidente che mai: le nuove sfide per i retailer includeranno una revisione del modo in cui si vende e delle dinamiche di acquisto/consumo, rivitalizzando il piacere dell’acquisto e minimizzando l’impegno*.

Il settore della GDO

Un focus sulla GDO è d’obbligo, in quanto realtà vicina a noi e fortemente presente nella nostra vita quotidiana.

La GDO è la Grande Distribuzione Organizzata, che identifica la vendita di beni di largo consumo, caratterizzati da alta frequenza di utilizzo, bassa durevolezza e dal prezzo contenuto. I punti vendita sono di grandi dimensioni e solitamente fanno parte di gruppi (a cui aderiscono più punti vendita).

Negli anni il settore è stato simbolo dello sviluppo socioculturale di un Paese: dai supermercati, agli ipermercati e ai centri commerciali, che in tempi recenti sono diventati sempre più numerosi soprattutto nelle aree suburbane. La trasformazione del format e dell’esperienza d’acquisto offerta rispecchiano l’evolversi della società e del mercato, che vede i consumatori sempre più esigenti, informati e consapevoli. Casse automatiche e scanner dei codici, totem interattivi, click-and-collect e spesa a domicilio per velocizzare e facilitare l’esperienza di acquisto; parallelamente, sugli scaffali aumentano i settori riservati ai prodotti bio e a Km 0, sempre più comuni e accessibili.

In un settore così fondamentale, profondamente soggetto alle evoluzioni sociali, culturali e tecnologiche, è evidente che le sfide siano numerose e chi opera in questo settore ha l’esigenza di essere sempre al passo con i tempi, attento e preparato. La formazione in questo mercato è essenziale e deve essere continua e strutturata. Scopri i progetti Cegos per le nostre aziende clienti che operano nel Retail e GDO!