Tutti i corsi a catalogo interaziendali Cegos a partire dal 19 ottobre saranno erogati esclusivamente in modalità Virtual Classroom. Scopri il flusso d’aula.

Innovazione & sperimentazione

02/11/2016

Nell’era dell’Internet of Things, la base dell'innovazione e dello sviluppo è legata al concetto “Sperimenta, fallisci, sperimenta di nuovo”: ad ogni esperimento imparerai qualcosa che ti permetterà di realizzare la cosa giusta e raggiungere il tuo obiettivo.

Fallire ti rende libero

Jeff Bezos, uno dei personaggi più famosi e visionari dei nostri tempi, afferma, come fosse un mantra, che la possibilità di fallire ti rende libero. Qualsiasi iniziativa, di qualsiasi tipo, comporta infatti un rischio di insuccesso: è facile essere bloccati dalle nostre paure, ma questo ci impedisce di muoverci con la massima libertà per raggiungere il nostro obiettivo.

Al contrario, se vediamo il fallimento come una delle variabili del nostro approccio, siamo in grado di rischiare e seguire diverse strade alternative: dai fallimenti impareremo qualcosa che ci permetterà di trovare più velocemente la migliore soluzione.

La community come supporto strategico

Per innovare è fondamentale sperimentare e oggi, per valutare il probabile successo della nostra idea, abbiamo un vantaggio di rilievo esponenziale: possiamo avvalerci della più grande community messa a disposizione dal mondo digitale, ovvero il mondo intero.

Si stima che nel 2020, in tutto il mondo, più di 4 miliardi di persone saranno connesse tra loro, grazie a 50 miliardi di device connessi alla rete: qualsiasi idea, progetto, impresa, iniziativa potrà usufruire di un feedback immediato da una quantità di persone mai vista prima d’ora. La community ha e avrà il compito fondamentale di fornirci indicazioni e suggerimenti, di proporci nuove idee, aiutandoci e supportandoci nello sviluppo del nostro processo di innovazione.

Lean Start-up Model

Come beneficiare di questo immenso patrimonio di informazioni? Qualche anno fa è stato sviluppato un nuovo modello di sviluppo che si poggia sull'utilizzo rapido di tutte le informazioni fornite dalla community: in questo modo, se il mio progetto dovesse risultare fallimentare, avrò il tempo per trovare valide alternative e soluzioni, riposizionando il mio business.

L’elemento fondamentale del Lean Start-up Model è quello di identificare con precisione il tipo di cliente a cui rivolgersi e di conseguenza la community da coinvolgere, con l’obiettivo di creare il match più adeguato. Una volta individuata la community di riferimento, sarà necessario coinvolgerla velocemente, così da ottenere un feedback in tempi rapidi e poter correggere eventuali errori identificati dai futuri utenti del nostro progetto.

Per farlo esistono piattaforme dedicate, come ad esempio Quirky, che consente a chiunque di presentare la propria idea, che verrà valutata, integrata e migliorata dai contributi della community. Oggi Quirky conta quasi 1,2 milioni di membri, con quasi 11 milioni di dollari di Community Payouts: un vero successo sia per chi presenta le proprie idee, sia per chi partecipa alla community.

Il rapporto tra management e sperimentazione

Per ultimo, bisogna affrontare la questione del fallimento attraverso i diversi tentativi, quando questo si verifica all'interno dell’organizzazione. E’ il Line Manager ad avere la responsabilità di sostenere questo approccio, cercando un equilibrio tra i momenti di fallimento e il raggiungimento degli obiettivi aziendali e motivando i propri collaboratori sostenendo il loro spirito d’iniziativa, sviluppato attraverso la sperimentazione.

E’ di certo un approccio ideale per modelli organizzativi di carattere oclocratico, dove l’elemento di competenze e responsabilizzazione sono la giusta leva per sperimentare e raggiungere un obiettivo specifico.

Luca Gelmetti

Luca Gelmetti
Innovation & Industry 4.0 Consultant