Le competenze chiave per il successo

Richiedi catalogo corsi 2019

A che punto siamo?

Da sempre una delle nostre principali sfide è quella di anticipare e comprendere quali siano le competenze chiave che possano garantire ai singoli di esprimersi con efficacia e successo e alle aziende, di conseguenza, di raggiungere i propri obiettivi.

Sfida che risulta essere ancora più cruciale in periodi trasformazione dove incertezza e volatilità, anche in termini di competenze, sembrano essere una costante.

Abbiamo condotto nel 2015 una grande indagine internazionale per cercare di tracciare i principali driver di sviluppo di persone e organizzazioni per gestire con successo la Business Transformation, arrivando a delineare 15 driver di sviluppo.

8 driver per la Business Transformation in azienda

 

driver per la business transformation

7 driver per l’evoluzione delle persone

driver per lo sviluppo della persona

Quest’anno abbiamo voluto fare un ulteriore step di indagine e cercare di comprendere in maniera puntuale quale sia la situazione, all’interno delle aziende italiane, in riferimento alle competenze chiave identificate e raggruppate in 3 macro-aree che rappresentano anche 3 macro obiettivi di persone e organizzazioni:

  1. La capacità di lavorare in team, in maniera strutturata e con una guida efficace, per produrre i risultati attesi nei tempi prestabiliti (indagando alcuni aspetti quali la capacità di lavorare per progetti, la gestione del tempo, la propensione al team working, la presenza di una leadership all’interno dei team …)
  2. La capacità di prendere decisioni e risolvere situazioni in maniera proattiva, negoziando con interlocutori differenti, in contesti moderni (problem solving and decision making, lavoro agile, capacità di negoziare..)
  3. La capacità di produrre contenuti e saperli comunicare e valorizzare per ottenere i propri obiettivi, anche in contesti digitali (creating powerful presentations, comunicazione interpersonale, capacità di influenzare …)

La survey e il campione

In partnership con The Nielsen Company abbiamo realizzato nel mese di ottobre 2018 un’indagine su oltre 800 individui. Queste le caratteristiche del campione: lavoratori in aziende con 50+ dipendenti, inquadramento, settore e classe dimensionale dell’azienda trasversali, lavoro impiegatizio, distribuzione anagrafica e di genere bilanciata.

survey e campione

 

Dimensioni dell’azienda (numero addetti) dimensione azienda
Settore di attività
settore di attività

In sintesi

#1 Solo la metà degli intervistati (49%, valori 8-10) è pienamente fiduciosa sul raggiungimento dei risultati attesi e poco più del 40% reputa la propria azienda del tutto chiara in merito a ruoli e responsabilità all’interno dell’organizzazione. Inoltre 1/3 lamenta scarse occasioni di confronto in azienda, sia in termini di momenti di condivisione sia in termini di feedback
#2 Solo il 35% dei rispondenti si sente completamente capace di prendere decisioni complesse. Quasi tutti lavorano seguendo un comune action plan ma in caso di problemi e deviazioni meno di 2/3 degli intervistati si riunisce per affrontarli. A livello strutturale “mission” e “vision” non sono pienamente condivisi tra tutti i livelli (27%, valori 1-5) e solo per il 38% le decisioni operative sono verticalmente condivise. L’auto-apprendimento è molto diffuso ma solo il 25% del campion si sente pienamente supportato dall’azienda.
#3 In oltre la metà delle imprese il digitale non è ancora parte integrante della routine lavorativa e la soddisfazione sul produrre risultati in questa maniera è al 53% (valori 8-10). Oltre 1/4 dei rispondenti tende ad accettare le soluzioni del gruppo, solo il 45% di chi non ha responsabilità di risorse si sente pienamente in grado di esprimere la propria posizione
#4 Trasversalmente a quasi tutti gli aspetti studiati, su chi non ha responsabilità di risorse sono enfatizzate alcune aree di miglioramento, in particolare:
• Fiducia sul raggiungimento dei risultati aziendali
• Chiarezza sul proprio ruolo e sulle proprie responsabilità
• Basso coinvolgimento nelle decisioni operative
• Più difficoltà nell’esprimere in maniera chiara e coerente la propria posizione

Lavoro in team e gestione delle attività

 In che misura ritieni che la tua azienda sia capace di ottenere risultati attesi, nei tempi, lavorando in maniera strutturata?

 

La metà (49%, valori 8-10) degli intervistati è ottimista sul raggiungimento dei risultati attesi. Meno fiduciosi sono i più giovani e coloro che non hanno responsabilità di risorse; in questi casi infatti i valori positivi 8-10 scendono rispettivamente al 44% e al 43%.
risultati attesi
Chiarezza della definizione dei ruoli e attivitàruoli e attività
Chiarezza dei rischi e delle responsabilità
rischi e responsabilità

Poco più del 40% reputa la propria azienda del tutto chiara in merito a ruoli e responsabilità, ma anche in questo caso i giudizi positivi calano fino al 30% se si considerano le persone che non hanno responsabilità diretta di persone

Quanto sei soddisfatto della tua capacità di gestire il tuo tempo? Oltre alle responsabilità e alle aspettative legate al ruolo, da cosa ritieni che il tuo stress dipenda maggiormente?

responsabilità aspettative e stress

Meno della metà è pienamente soddisfatta della propria gestione del tempo.

Nel 92% dei casi si lamentano interruzioni (imprevisti e rallentamenti) che nel 28% dei casi vengono gestiti senza conseguenze sull’efficacia del lavoro. Il carico di lavoro (43%) e le interruzioni esterne sono le maggiori cause di stress (35%).

L’individuo: problem solving e adattabilità

In che misura ritieni che l’azienda ti metta in condizione di prendere decisioni e risolvere situazioni complesse, anche in maniera creativa e autonoma?

problem solving e adattabilità

Solo il 35% dei rispondenti si dichiara completamente capace di prendere decisioni complesse. Peggiora la situazione nelle grandi imprese (31%) e tra i livelli base (26%)

L’organizzazione aziendale favorisce il coinvolgimento a tutti i livelli nei processi di presa di decisioni operative?

Solo nel 38% delle aziende tutti i livelli sono coinvolti nelle decisioni operative. Il dato diventa il 25% considerando i non responsabili di risorse
convolgimento dipendenti

 

Quanto è diffusa la cultura dell’auto-apprendimento?diffusione auto-apprendimento
L’azienda favorisce e apprezza la ricerca di nuove soluzioni?
ricerca nuove soluzioni

L’auto apprendimento è una prassi diffusa (81% valori 6-10) ma solo il 25% si sente pienamente supportato dall’azienda

L’individuo: creare contenuti, presentarli, comunicare

Quanto sei soddisfatto della tua capacità di comunicare e di produrre risultati attraverso questa capacità?

La metà del campione esprime piena soddisfazione (valori 8-10) riguardo alla propria capacità di comunicare con impatto; l’altra metà non è pienamente sodisfatta, con una quota dell’11% di netta insoddisfazione
capacità di comunicare

 

Quanto spesso ti capita di parlare a un gruppo di persone?parlare al pubblico
In riferimento a queste situazioni
situazioni di piblic speaking

 

Richiedi catalogo

 

Scarica la ricerca in PDF