Ascolto: importanza, caratteristiche e suggerimenti per limitare ostacoli e incomprensioni

importanza dell'ascolto

Quanto è importante ascoltare? Sicuramente molto, se si vuole instaurare relazioni positive e fruttuose. L’ascolto è fondamentale per comprendere i punti di vista altrui, collaborare, seguire progetti efficacemente e arricchirsi. Tuttavia, la nostra capacità di ascoltare veramente in molte occasioni può essere messa alla prova. In questa infografica, apprendiamo i diversi tipi di ascolto, gli ostacoli in cui ci possiamo imbattere e come fare per evitarli.

L’importanza dell’ascolto

  • L’ascolto comunica la nostra disponibilità e il nostro rispetto nei confronti dell’interlocutore
  • Chi si sente ascoltato abbassa le proprie difese e riduce la propria aggressività
  • L’ascolto è l’arma migliore contro i nostri pregiudizi, le nostre “corazze” mentali

Le tre tipologie di ascolto

L’ascolto passivo

Sentiamo e non ascoltiamo, non diamo feedback. Si usa spesso come atteggiamento per scoraggiare.

L’ascolto selettivo

Sentiamo solo ciò che ci interessa. Si usa spesso per “contrattaccare”.

L’ascolto attivo

È l’unico vero ascolto poiché sospendiamo ogni giudizio per cogliere tutte le informazioni che ci vengono rivolte grazie ad un atteggiamento mentale e fisico aperto (empatia).

I freni dell’ascolto

  • Spesso non si vede l’ora di intervenire
  • Si interpreta in base al proprio stato emotivo
  • Si misurano dati e fatti con il proprio metro di giudizio
  • Siamo portati ad ascoltare solo quello che ci interessa

Come migliorarlo

  • Avere un atteggiamento positivo
  • Prendere l’iniziativa
  • Focalizzare la propria attenzione
  • Mantenere una mente “aperta”
  • Cogliere il non detto dell’interlocutore
  • Gestire la propria emotività

Per saperne di più, consulta il programma del corso “La gestione quotidiana dei collaboratori” oppure contattaci per sviluppare il tema nella tua azienda.

Leggi gli articoli: