New
 

Corso - Train the trainer - 4REAL

Dal progetto dell'evento formativo alle modalità di interazione in classe

  • Blended
  • Fondamenti
  • 4Real
    4REAL © is the new generation of Cegos training courses: mixed, individualized courses, focused on transposition into work situations for more performance
  • Full immersion
Scarica il pdf
Corso a catalogo
WebCode
2.3.19R

Durata
2 giorni (16 Ore)

Quota d'iscrizione
2.090,00 € +IVA
Realizza questo corso in azienda
WebCode
2.3.19R

Durata
2 giorni (16 Ore)

A catalogo in azienda*
Su richiesta

Formazione customizzata
Sei interessato all'argomento?
Progettiamo un training personalizzato nella tua azienda.

Condividi questo corso

Percorso formativo in modalità blended, focalizzato sull’applicazione on the job e sull’apprendimento di lungo periodo. Una reale Learning eXperience della durata di un mese, con accesso alla piattaforma di digital learning LearningHub @Cegos, dove diversi stimoli formativi supporteranno l’esperienza d’aula.

4REAL path

La progettazione, lo sviluppo e l’implementazione di un progettoformativo sono attività complesse che presuppongono investimenti sia in termini economici che di tempo. Tuttavia, hanno l’obiettivo fondamentale di portare risultati concreti e incrementare le performance dell’azienda. Data l’importanza che riveste l’intera attività formativa è fondamentare un training strutturato per formareformatori specializzati. L’obiettivo del corso è quello di apprendere come curare ogni fase del progetto, tra cui: la predisposizione del piano in base agli obiettivi, la personalizzazione dell’intervento in funzione dei destinatari e dello stile del formatore e la scelta delle modalità di interazione più efficaci.

AIFQuesto corso è accreditato AIF Academy – Associazione Italiana Formatori. La partecipazione ad esso consente di ottenere 2 crediti su 6 per l’accesso al Registro Formatori AIF. Per maggiori informazioni visitare il sito.

Vai alla versione base del corso.

Valuta la versione virtuale di questo corso. Scopri il flusso dei corsi convertiti.

Per chi

A chi è rivolto

  • Manager della formazione che vogliono sistematizzare e approfondire il rapporto tra organizzazione e progettazione del training
  • Formatori aziendali che desiderano inquadrare con precisione il “training design” per fornire una delivery di elevata qualità
  • Formatori occasionali tesi al miglioramento della loro attività di training saltuario
  • Formatori aziendali che desiderano migliorare e consolidare le tecniche di conduzione di corsi, percorsi e progetti di training ad alto valore aggiunto (“value training”)
  • Formatori occasionali orientati a fornire alle proprie sessioni di training il più alto impatto creativo e operativo
  • Manager della formazione che vogliono acquisire le competenze utili per intervenire in aula
Programma

Programma del corso

Welcome on board!

  • Accesso alla piattaforma di digital learning LearningHub @Cegos
  • Assessment pre corso

Prima giornata

Il ruolo del formatore e il contesto organizzativo

  • L'importanza del '' patto d'aula '': focus sulla realtà aziendale
  • L’analisi dei bisogni formativi: congruenza tra bisogni del committente e bisogni dei partecipanti
  • Rapportare i bisogni formativi con l’investimento temporale del training: corso, percorso, progetto
  • La trasformazione dei bisogni in obiettivi didattici

Il processo del “Design Thinking” applicato al Training

  • La frontiera dell’evoluzione “ingegneristica” del training
  • L'importanza della progettazione: key points e S. S. S. formula
  • L'analisi CUB

Step e valore del flusso d'aula

  • Il supporto dei “Learning Objects”: come scegliere i contenuti della formazione in funzione degli obiettivi didattici
  • La struttura del corso: lo strumento della “regia formativa” per la progettazione e la micro- progettazione
  • L’elaborazione della regia formativa in base agli stili di apprendimento degli adulti
  • Il valore delle attività di elearning e delle attività esperienziali
  • L'individuazione dei supporti didattici necessari, ivi compresa la documentazione e la bibliografia di sostegno
  • L'identificazione delle modalità di valutazione

La curva di apprendimento delle nuove generazioni

  • Nativi Digitali

Tradurre l'idea comunicativa in struttura visiva ad alto impatto

  • La comunicazione visiva in fase di progettazione delle slide
  • Le modalità efficaci di rappresentazione dei contenuti sulle slide
  • Nuove frontiere: focus on time not on slides

Project work per ogni partecipante: proiezione verso la parte erogativa della formazione

 

Seconda giornata

Conduzione e animazione di un intervento formativo

  • La “regia della formazione” come stendere una microprogettazione formativa integrando obiettivi didattici, contenuti, metodi e gestione del tempo
  • Come aprire un seminario: tecniche di icebreaker adattabili alle varie tipologie di audience
  • Alternare i tool didattici per sollecitare ogni stile di apprendimento: quiz, brainstorming, role play, casi di studio, problem solving, giochi psicologici e creativi, esperienze applicata agli argomenti e al target
  • Utilizzare il supporto della tecnica dei “messaggi chiave” per rafforzare le sequenze di training. L’approccio CMD (comprensibile, motivante, didattico)
  • Saper gestire con accortezza interruzioni, domande ed obiezioni durante le varie fasi di formazione
  • I metodi per far fronte alla stanchezza fisica e psicologica dei partecipanti
  • Chiudere la formazione indicando strumenti che favoriscano l’applicazione futura
  • La corretta somministrazione degli strumenti di valutazione: prove, questionari e simulazioni

La potenza descrittiva del formatore

  • Saper utilizzare diversi stili di formazione per “arrivare” ad ogni tipologia di partecipante
  • La scelta del lessico e di artifici stilistici per favorire adesione e persuasione (aneddoti, esempi, metafore, quotes, video,…..)
  • La cura del body language e della voce con tutte le sue caratterizzazioni

Il rapporto con il gruppo di apprendimento

  • Principi basilari dello sviluppo di un gruppo formativo: il modo migliore per facilitare l’evoluzione del gruppo ai fini di un apprendimento attivo
  • Cogliere eventuali resistenze al cambiamento suscitato dalla formazione
  • Saper identificare i comportamenti reattivi ed apprendere come integrarli
  • Come affrontare le situazioni tipicamente ‘borderline’ e conflittuali

Introduzione alle nuove tecnologie formative

  • Apprendimento in presenza, apprendimento a distanza, apprendimento autonomo
  • Introdurre lo strumento digitale nell’ottica evolutiva del “value training” abbinato allo sviluppo tecnologico. Le soluzioni blended adatte a determinati progetti formativi
  • L’empatia tecnologica del trainer
  • Allineamento fra l’apprendimento delle vecchie generazioni e quello delle generazioni digitali
Obiettivi

Obiettivi del corso

  • Saper identificare le fasi fondamentali della preparazione formativa: rilevare e soddisfare le esigenze, scegliere le tecniche adeguate al progetto formativo
  • Costruire un buon rapporto con il committente e i partecipanti e definire la giusta sincronia fra gli ambiti
  • Il contesto dell’intervento formativo: attualizzare la formazione alla situazione contingente
  • La progettazione e la microprogettazione: quando frame e dettaglio fanno la differenza
  • conoscere le migliori soluzioni di supporto didattico e metodologico, presenziali e non
  • Sviluppare le capacità di base per la gestione di gruppi di formazione presenziale
  • Essere in grado di gestire eventuali casi limite ed imprevisti
Esercitazioni

Esercitazioni

In base alle caratteristiche del gruppo di partecipanti potranno essere proposte diverse esercitazioni, tra cui:

  • Autodiagnosi sugli stili di apprendimento degli adulti
  • Esercitazione applicativa della '' regia della formazione'' per focalizzare al meglio progettazione e microprogettazione
  • Applicazione del metodo: dichiarare, argomentare e riassumere
  • Riflessioni su autocasi e sull’esperienza come formatore
  • Autodiagnosi sugli stili di trainership/animazione
  • Simulazione di animazione di un modulo didattico

 

I Blog Cegos

Desideri approfondire alcune tematiche? Consulta gli articoli dei nostri consulenti su:

Finanziamenti per la formazione

Opportunità di finanziamento

I Fondi Paritetici Interprofessionali permettono, alle aziende aderenti, di finanziare la formazione aziendale ed individuale rivolta ai propri dipendenti.

Affidati a Cegos e al suo Team dedicato per essere supportato lungo tutte le fasi del progetto finanziato, dalla valutazione di fattibilità, alla presentazione della domanda al Fondo Interprofessionale, fino alla rendicontazione dei costi e al rimborso delle spese.

Scopri come accedere ai finanziamenti per questo intervento.

Date e sedi

Ordina per:

  • Dal 28 set al 29 set 2020
    Milano
    2.090,00 € +IVA
    Posti disponibili
    Iscriviti
    La sede del corso verrà comunicata approssimativamente 1 settimana prima della data di inizio